La Produzione

Anni di ricerca

La scoperta delle sorprendenti proprietà della bava di lumaca, è avvenuta per puro caso: negli anni ’80 in Cile la famiglia Bascunan allevava lumache, della specie Helix Aspersa Müller, destinate al mercato gastronomico francese. Gli operatori di questi allevamenti notarono che le loro mani erano sorprendentemente lisce e morbide, non mostravano mai segni di secchezza o invecchiamento.

Le piccole ferite eventualmente presenti, guarivano in tempi brevi, senza essere soggette a infezioni o cicatrici. La correlazione tra l’effetto della bava sulla lumaca e l’effetto della stessa sulla pelle degli operai fu quindi immediata, e confermata, in seguito, da numerosi studi dermatologici. Studi scientifici pubblicati hanno permesso di arricchire le conoscenze sul metabolismo di questo piccolo organismo e di identificare le ragioni della efficacia dei prodotti da esso derivati.

Alcune delle proprietà dovute alla composizione della bava di lumaca sono strettamente correlate alla sua funzione primaria, che accomuna la chiocciola Helix Aspersa agli altri gasteropodi: la locomozione avviene attraverso lo “scorrimento’’ su superfici scabrose e la ricchezza della bava in mucopolisaccaridi è giustificata in prima istanza dalle funzionalità meccaniche necessarie alla locomozione e alla difesa (capacità di rimanere fortemente aggrappata a superfici verticali nascosta nel gusci

A tal riguardo sono numerosi gli studi sulla composizione aminoacidica e sulla variabilità dei mucopolisaccaridi nel passaggio da gel scorrevole a gel adesivo, in entrambi i casi allo scopo di valutarne possibili impieghi industriali.

 

Ma lo scorrimento costante della lumaca su superfici dure ed accidentate giustifica la contemporanea funzionalità ristrutturante della bava, necessaria alla riparazione dei tessuti della stessa lumaca, confermata da studi analitici sulla composizione (allantoina, amminoacidi, collagene ed elastina) e da studi clinici inerenti la funzionalità ristrutturante la cute e antibiotica nei confronti dei principali patogeni cutanei.

Fra le caratteristiche che distinguono l’Helix Aspersa dagli altri organismi vi è in più un’anomala resistenza a potenti inquinanti, come i metalli pesanti o gli idrocarburi policiclici aromatici, tale da costituire un metodo di sorveglianza dell’inquinamento, dal momento che tali sostanze non ne influenzano la sopravvivenza e la riproducibilità.

Inoltre è stata posta in evidenza la ricca composizione proteica e di antiossidanti, necessaria a preservare i tessuti. I primi studi sulla composizione amminoacidica presente nella bava di Helix Aspersa risalgono al 1959, quando venne identificata la prevalenza di Glicina e Prolina, oltre a quantità rilevanti di Idrossiprolina e Acido Glutammico. L'insolita abbondanza di questi amminoacidi fu subito correlata alla presenza di collagene all'interno del muco di lumaca.

È notevole la similitudine nella composizione con i trattamenti topici di ulcere recalcitranti alla cicatrizzazione, nei quali casi vengono spesso impiegate preparazioni topiche a base di Glicina e Prolina.

La bava è ricca di Allantoina conosciuta e diffusa per la sua azione lenitiva, inoltre l’Acido Glicolico presente nella bava di lumaca induce una spiccata azione stimolante la produzione cutanea di procollagene e Collagene di tipo I e la proliferazione dei fibroblasti, ulteriormente dimostrata da uno studio che ha evidenziato come l’Acido Glicolico induca l’espressione dei geni responsabili della produzione di Collagene e Acido Ialuronico. Inoltre è dimostrato che l’impiego di acido glicolico insieme al Collagene esogeno (analogamente a quanto avviene con l’impiego della bava di lumaca) produca effetti sinergici di stimolazione della produzione di Collagene endogeno, maggiore rispetto all’effetto indotto dalle due sostanze separate.

I dati sulle caratteristiche metaboliche e istologiche della chiocciola Helix Aspersa, oltre a supportare e a chiarire gran parte delle pregiate proprietà dermatologiche rilevate, permettono di considerare Helix Aspersa come un piccolo bioreattore capace di donare una miscela insospettabile di sostanze pregiate e altamente efficaci.

Importante sottolineare, inoltre, che contrariamente al tradizionale allevamento per uso alimentare, l’impiego delle lumache Helix Aspersa come “produttrici di Bava” prevede il recupero e la purificazione della sola bava prodotta al loro passaggio, evitandone in questo caso il sacrificio.

I nostri allevamenti

       Allevamento

Chiocciole allevate col metodo all'italiana e chiocciole allevate col metodo francese.

L’allevamento è sito nelle campagne di Garbagna, paese della provincia di Alessandria, ove più volte al giorno gli agricoltori si prendono cura delle piante che andranno ad alimentare le chiocciole e delle chiocciole stesse.

 

 

Estrazione bava di lumaca Cruelty Free

                                

La bava di lumaca

Mucopolisaccaridi

componenti principali della bava di lumaca ad azione idratante, filmante e protettiva nei confronti degli agenti esterni (vento, freddo, inquinamento, microrganismi).

 

Allantoina

Nota per le sue proprietà cicatrizzanti, idratanti e anti-rossore.

 

Acido Glicolico e Acido Lattico

Conosciuti per la loro attività esfoliante che permette l’eliminazione delle cellule morte e la stimolazione della rigenerazione cellulare. Inoltre è in grado di stimolare la produzione di collagene endogeno ed elastina da parte dei fibroblasti.

 

Peptidi e amminoacidi liberi

Importanti precursori proteici che promuovono inoltre il turnover cellulare, determinando così un'efficace azione antietà e antimperfezione. Esplicano inoltre un’intensa attività purificante e rigenerante che permette di ripristinare la corretta funzionalità della pelle.

Collagene e Elastina

Principali proteine strutturali del derma che determinano rispettivamente tono ed elasticità dei tessuti. Partecipano inoltre ai processi di riparazione dei tessuti.

Vitamine

Utili profattori enzimatici e pronti antiossidanti che stimolano la produzione del collagene e ne ostacolano la distruzione, contribuendo a mantenere sani i tessuti. Ritardano inoltre il processo di senescenza delle cellule e mantengono la pelle giovane e morbida nel tempo.