news

Crema per la pelle grassa: è bene usare un idratante?

Davide Parodi

La pelle grassa è la nemica di molti visi.

Si tratta di un tipo di pelle che produce sebo in eccesso, tramite le ghiandole sebacee, lasciando una brutta sensazione di sostanza oleosa sul viso, difficile da contrastare.

Si tratta spesso di una caratteristica genetica e quindi il più delle volte i rimedi vanno presi dopo e rimane una caratteristica innata del nostro viso.

L'alimentazione inoltre è un altro fattore importante, ad esempio è bene non eccedere di latticini e cibi molto grassi nella nostra dieta, aumentando invece il consumo di frutta e verdura fresca che svolgono un'azione depurativa dell'organismo, associati al consumo abituale di una tisana depurativa dell'apparato digerente, meglio se la sera.

Anche il clima gioca un ruolo importante, in situazioni di clima caldo il sudore aumenta la produzione di sebo, è bene in questo caso detergere spesso il viso e asciugare la superficie della cute, evitando la comparsa di brufoli e impurità.

La credenza popolare errata più diffusa vuole che una pelle altamente grassa non abbia bisogno di essere idratata.

Cosa sbagliatissima.

L'importante è scegliere la crema idratante più adatta infatti spesso le formule più idratandi hanno una componente grassa e lucidano il viso.
Questo significa che anche la pelle grassa deve essere idratata, ma l'importante è che abbia le giuste caratteristiche per non appesantire il problema.

In genere quando si parla di pelle con eccesso di sebo, è utile e necessario lavare il viso più volte al giorno, o usare esfolianti per evitare che il sebo sia prodotto in eccesso, anche se spesso quando si ricorre a prodotti aggressivi per contrastare il problema si causa l'effetto inverso, e quindi si ritorna velocemente al punto di partenza.

Quello che in realtà serve è il prodotto adeguato che possa dare equilibrio di produzione dell'olio della pelle, evitando l'effetto lucido, e idratando il viso nel giusto modo.

Crema alla bava di lumaca, caratteristiche contro la pelle grassa


L'acido glicolico presente nella bava di lumaca regola la produzione di sebo in maniera naturale, ed è noto essere un esfoliante ed astringente naturale, liberando i pori dagli eccessi di grasso con un uso regolare, levigando la pelle e mantenendola opaca e compatta.

La vitamina C contenuta nelle secrezioni della lumaca contrasta gli attacchi batterici e i brufoli che ne conseguono. La presenza delle vitamine A ed E inoltre, aiutano alla rigenerazione delle cellule dell'epidermide.

Assolutamente da evitare prodotti alcolici, che aggrediscono i brufoli, ma non devono essere una regola di uso quotidiano, perchè causano una veloce secchezza della pelle.

L'olio di argan, e di avogado come alternative e coadiuvanti, aiutano a nutrire la pelle e ridurre la formazione di batteri e microbi.

Le creme a base di acido ialuronico e acido glicolico di BioSnailderm idratano e non aggrediscono la pelle, proprio quello che serve per una pelle grassa.

La sinergia della crema con il siero idratante, meglio indicato quando la pelle ha una base fortemente grassa come superficie, sono la sinergia migliore per combattere la pelle grassa ed idratare contemporaneamente. Inoltre il siero grazie alle sue caratteristiche di assorbimento veloce, permette inoltre facilmente un applicazione migliore del trucco.

E tu, che pelle hai?

Articolo più vecchio Articolo più recente